28.4 C
Gorizia
giovedì, 18 Agosto 2022

Hotel Covid e Alberghi Sanitari: le strutture attive in Friuli Venezia Giulia

01.12.2020 -12.36 – Nel corso dello spazio dedicato alle domande della stampa, al termine della conferenza svoltasi ieri, lunedì 30 novembre, alla presenza del Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, il Vicegovernatore, con delega alla Salute, Riccardo Riccardi ha voluto chiarire la situazione, e le attività, su suolo regionale dei cosiddetti‘Hotel Covid’ Alberghi Sanitari.
“Noi abbiamo due tipi di strutture – sottolinea il Vicepresidente– quelle definite dalla Protezione Civile, che riguardano persone che devono stare in isolamento, ma negative; e quelli che noi invece definiamo Alberghi Sanitari, ovvero quelli in capo a gestione diretta di prevenzione con necessità di cura, pur a bassa intensità, ovvero in corso di negativizzazione per i positivi”.

Parlando di quest’ultimi, “A Pordenonela gara è andata deserta, stiamo quindi riformulando l’individuazione di una struttura e, qualora non sia possibile contrattualizzarla, lo comunicheremo al Commissario Straordinario Arcuriche, nei suoi poteri, può requisire la struttura.
A Udine ospitiamo invece la potenzialità di 24 posti letto a Castellerio, il primo positivo è entrato ieri, mentre a Trieste ci sono già contrattualizzati 25 posti lettonel Park Hotel di Muggia.

Gli Hotel Covid si articolano invece diversamente: “L’esito ci da il Best Western con 20 posti letto Pordenone, l’Hotel Continental con 30 posti letto a Udine e un’Associazione temporanea di imprese con 50 posti letto a Trieste, composta da Hotel Italia, Colombia e Residenza Theresia.
Necessario ricordare che non si può scegliere di stare in questi alberghi, ma solamente le aziende sanitarie possono decidere chi deve essere ospitato.

Una volta ospitati all’interno di queste strutture, si verrà muniti di tutto il necessario per vivere autonomamente,visto che il personale degli hotel non può entrare in contatto con gli ospiti.
Gli asciugamani, le lenzuola e i pasti vengono lasciati davanti alla porta in vaschette monoporzioni usa e getta.
Nel caso in cui si manifestasse la volontà di non permanere all’interno di questi Hotel, è possibile uscire, sapendo però di andare incontro a pesanti sanzioni, trovandosi in isolamento, poiché l’uscita verrebbe segnalata all’azienda sanitaria dal portiere presente all’ingresso 24 ore su 24.

[c.c]

Ultime notizie

Dello stesso autore