27.8 C
Gorizia
venerdì, 19 Agosto 2022

Borgocastello3: dove la bellezza si incontra con tutti i sensi

26.02.2021 – 09.35 – La bellezza si incontra con tutti i sensi. Che sia un quadro da ammirare, una musica da ascoltare o un calice di vino da degustare. Facile poi che dall’incrocio di sensi e incontro di menti ne esca pure qualche idea nuova, quelle vibrazioni intellettuali che hanno caratterizzato per secoli i caffé storici della Vecchia Europa e in particolare della Mitteleuropa.
Con questa convinzione è nato il progetto Borgocastello3, Vineria, Decanter d’arte e territorio nel suggestivo Borgo Castello di Gorizia. Varcata la Porta Leopoldina che conduce al borgo sovrastante la piccola e verde Gorizia, al civico 3 Arianna Bellan e Andrea Girardo con la costituzione della società IFB Srls hanno voluto rileggere e attualizzare la grande tradizione dei luoghi pubblici d’incontro, in cui il piacere è anche avvertire il dilatarsi del tempo nello sciogliersi delle urgenze che il quotidiano vivere a tutti in fondo impone.

E’ al Caffé de Flore di Saint Germain des Pres Jean Paul Sartre si rilassava, arrabbiava, conversava o pensava. Il fumoso Caffè Gijon di Madrid ha spesso chiuso all’alba quando ancora Lorca, Dalí e Buñuel farneticavano. Nei locali di Berna e Zurigo un giovane Einstein immaginava con gli amici cosa si prova a cavalcare un’onda di luce. AI tavoli del Florian nella più famosa tra le piazze San Marco si sono accomodati con piacere Lord Byron, Goethe Balzac e Mark Twain (Hamingway, com’è noto, preferiva l’Harry’s Bar). Il
Canone Occidentale di Harold Bloom sembra quasi uscito da tazze e bicchieri. O meglio: da un brindisi.
Già, perché è l’incontro il valore aggiunto. Lo è ancor di più oggi nella nostra epoca dematerializzata, d’incontri virtuali senza corpo, epoca di avatar e non di carne.
Borgocastello3 è in tal senso anche l’estensione del Convivio digitale It From Beat, che dal 2016, nato in Rete, promuove gli artisti locali e ne facilita la connessione, componendo un mosaico che ha per disegno un territorio caratterizzato da eccellenze enogastronomiche, il giusto accompagnamento per le serate a tema.

Il progetto Borgocastello3 prevede anche visite guidate per turisti nelle cantine del Collio e dell’Isonzo per promuovere i produttori e rispondere a una domanda spesso inevasa di itinerari enogatronomici da offrire a chi visita Gorizia e i suoi dintorni. Ma è ai goriziani anzitutto  che Borgocastello3 vuole offrire l’opportunità di un’esperienza estetica che attraverso l’arte, il buon vino e la compagnia avanzi almeno ipotesi di ben-essere. Per tutti i sensi.

Ultime notizie

Dello stesso autore