Gorizia, presentato il programma dell’associazione volontaria Via Rastello per marzo

04.03.2021 – 10.54 – La nuova associazione Via Rastello, nata lo scorso primo febbraio a Gorizia, presenta il programma di marzo. Ad un mese dalla costituzione ufficiale dell’associazione, il gruppo ha elaborato idee e progetti che puntano ad arricchire le passeggiate dei goriziani e dei turisti che, si spera, possano tornare presto a godere delle bellezze del nostro territorio. Questo mese sarà dedicato alla poesia e all’arte delle parole e la nuova esposizione avrà inizio ufficialmente sabato sei marzo. L’idea di base è quella di dare la parola alla città attraverso le poesie esposte, verso l’esterno, rivolte ad ogni singola persona in un possibile “a tutti”, uscendo dal limite strutturale del luogo chiuso e limitante. La Città si racconta attraverso le parole dei poeti locali così da poter “dipingere le parole” di una storia da vivere senza fine.

A collaborare per il progetto Manuel Buttus, attore e performer alla guida del Teatrino del Rifo che, dalle dieci dello stesso giorno, “racconterà” ed “interpreterà” in maniera itinerante e a sorpresa, gli scritti di questi artisti locali selezionati dalla casa Editrice QuDu Libri e dallo scrittore Giovanni Fierro che proporrà il risultato del lavoro svolto dai ragazzi del “laboratorio di scrittura creativa” organizzata dalla cooperativa Aesontius.

Il programma del mese prevederà una “passeggiata letteraria”, in collaborazione con la scrittrice Anna Cecchini, alla scoperta, concettuale oltre che materiale, del senso dei confini di ieri e di oggi.

Le passeggiate, organizzate dall’associazione Via Rastello attraverso la professionalità della guida Sabrina Pellizon, si svolgeranno nella mattinata del 20 marzo in osservanza delle norme anti-contagio Covid, solo su prenotazione e a numero limitato.

a.b