8.7 C
Gorizia
martedì, 29 Novembre 2022

Imprenditoria femminile: quali novità con la Legge di Bilancio 2021?

16.03.2021 – 10.50 – Il 2020 è stato difficile non solo dal punto di vista sanitario ma anche economico: molte realtà si sono trovate a dover affrontare perdite anche notevoli e il Governo ha cercato, per quanto possibile, di mettere sul tavolo dei fondi per sostenere l’economia del Paese.
La Legge di Bilancio 2021 ha proprio l’intento di andare a risanare una situazione che riguarda sia i privati che le aziende con una cifra che sfiora i 40 miliardi di euro. Tra le categorie toccate vi è anche l’imprenditoria femminile, che potrebbe persino avere un fondo completamente dedicato.

Le possibilità più importanti per l’imprenditoria femminile. I finanziamenti a fondo perduto per l’imprenditoria femminile sono al momento numerosi e rappresentano quindi un’opportunità importante di crescita per le donne del nostro paese.
Le categorie coinvolte sono le più diverse, prime fra tutte le start-up, con l’agevolazione Smart & Start. Tutte le imprese presenti sul mercato da non più di 5 anni che abbiano precisi requisiti di innovazione avranno vantaggi pari all’80 per cento sui finanziamenti, percentuale che nel caso di aziende tutte al femminile sale persino al 90 cento. L’importo del prestito non deve però superare il milione e mezzo di euro e vi sono fino a 10 anni di tempo per il piano di ammortamento.

Vi è, poi, il cosiddetto Fondo di Garanzia, grazie al quale, alla richiesta di un finanziamento da parte dell’azienda, non sarà necessario presentare un bene quale un immobile, ma sarà sufficiente rivolgersi allo Stato. Esso farà da garante, ancora una volta, per un valore pari all’80% della somma totale e sono presenti anche contro-garanzie dedicate a banche e istituti di credito, laddove intervengano altri enti a supporto.
Completamente dedicata alla parte meridionale del paese è, invece, la formula Resto al Sud, che s’impegna a sostenere tutte le imprenditrici che desiderano creare posti di lavoro al sud Italia senza dislocarle al Nord. Dall’Abruzzo alla Sardegna, sarà possibile richiedere finanziamenti a fondo perduto pari al 35 per cento della somma necessaria, mentre il restante 65 per cento sarà comunque soggetta ad agevolazioni. Ovviamente, sono esclusi tutti i lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato, mentre vi rientrano i liberi professionisti che non possiedano più di un’azienda.
Infine, occorre citare l’ABI, ovvero l’Associazione Bancaria Italiana che da tempo ha stretto un accordo con Governo, Ministero dell’Economia e associazioni di categoria per facilitare finanziamenti in rosa da parte delle principali banche italiane.
Analoghe iniziative sono incluse nel progetto Imprenditrici Oggi, ove non ci sono nemmeno limiti di età e Nuove Imprese a Tasso Zero, nel quale sono coinvolte, nello specifico, le aziende al femminile nate da massimo un anno.

Requisiti per ottenere un prestito e altre opportunità. Un’impresa che sia interamente gestita da figure femminili è senz’altro tra quelle che rientrano in tutte queste opportunità, ma a livello societario per ottenere un prestito è sufficiente una maggioranza di rappresentanti donne (il 60 per cento per la precisione); lo stesso dicasi per le società di capitali. Questi requisiti devono perdurare nel tempo per almeno 5 anni, così da poter usufruire dei vantaggi.
Persino le aziende che decidano di assumere personale femminile potranno godere di sgravi fiscali molto interessanti e, per rimanere aggiornati, basterà fare riferimento sempre ai bandi ufficiali e presentare progetti chiari al fine di ottenere quanto richiesto. In tal senso, vi è un’ulteriore opportunità di far nascere e crescere la propria azienda, ovvero il cosiddetto crowdfunding.
Si tratta di registrarsi su una piattaforma apposita ove gli investitori sono alla ricerca di start-up potenzialmente valide per avere dei profitti: sarà sufficiente presentare al meglio la propria idea spiegando nel dettaglio intenzioni e obiettivi al fine di ottenere fondi con cui avviare l’attività.
Si tratta di un metodo innovativo e molto valido che consente di avere un doppio vantaggio, sia per chi abbia idee eccellenti ma non possa metterle in pratica, sia per chi possieda il denaro necessario e voglia far crescere il proprio capitale investendolo.

[network]

Ultime notizie

Dello stesso autore