26.1 C
Gorizia
giovedì, 11 Agosto 2022

Anche Grado celebra la Giornata contro l’omofobia

17.05.21-15.30- Nella giornata odierna, 17 maggio 2021 si celebra la diciassettesima Giornata Internazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la transfobia e la bifobia, indicata nella sigla IDAHOTB (International Day against homophobia, transphobia and biphobia), finalizzata a promuovere e coordinare eventi di sensibilizzazione e prevenzione per contrastare il fenomeno discriminazione in tutte le sue forme e in tutti i Paesi del mondo. La data è stata scelta per ricordare il 17 maggio 1990, giorno in cui l’Oms cancellò l’omosessualità dall’elenco delle malattie mentali, definendola per la prima volta “una variante naturale del comportamento umano”.

A questo proposito, ha preso molta valenza-in questo ultimo periodo- in Italia la proposta del Ddl Zan. Il Ddl Zan è un disegno di legge che ha come firmatario il deputato del Pd Alessandro Zan, che ha come obiettivo il contrasto dell’omofobia e della transfobia, estendendo quei passaggi del codice penale che già puniscono discriminazioni e violenze su base razziale, etnica o religiosa a quelle basate sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere e sulla disabilità.

L’Assessorato alle Pari Opportunità di Grado ha voluto sensibilizzare sull’argomento tramite i social, promuovendo l’iniziativa RE.A.DY.. La campagna di comunicazione RE.A.DY per il contrasto ai discorsi d’odio può beneficiare di una variegata composizione della rete, comprendendo non solo regioni, città metropolitane e province, ma anche piccoli enti dislocati su tutto il territorio nazionale dal 2018.

Essa, in occasione del 17 maggio, organizza una iniziativa congiunta fra i partner su un tema e uno strumento votato a maggioranza nell’Incontro Annuale della rete. Nell’Incontro Annuale 2020, la RE.A.DY ha scelto di realizzare per il 17 maggio 2021 una campagna di comunicazione per il contrasto all’utilizzo di parole d’odio indicato anche internazionalmente come “Hate Speech”. I partner Re.a.dy che hanno aderito all’iniziativa congiunta di quest’anno hanno adattato una grafica per affissioni e/o per i social e un claim comune, caratterizzandola con un testimonial o un luogo legato alla propria realtà. L’iniziativa è stata inoltre valorizzata, rendendo il frame della campagna utilizzabile come cornice delle foto dei profili personali degli utenti di Facebook che vogliono aderire alla campagna.

m.p.

 

Ultime notizie

Dello stesso autore