Gorizia premia Jacobs e Camossi con il Sigillo Trecentesco

03.08.21-08.00-Non solo la straordinaria medaglia d’oro alle Olimpiadi: adesso, per il centometrista azzurro Marcell Jacobs arriva anche un riconoscimento pubblico da parte del Comune di Gorizia. L’atleta olimpico vincitore della medaglia più ambita in una delle prove più importanti a Tokyo2020 sarà infatti premiato dal Sindaco della città, Rodolfo Ziberna, con il Sigillo Trecentesco della città, anche se le date sono ancora da stabilire, visto che saranno concordate con l’atleta al suo ritorno dalla spedizione a cinque cerchi.

In quella sede, comunque, Jacobs non sarà l’unico a ricevere il Sigillo Trecentesco: oltre all’oro olimpico (nonché dententore del record italiano ed europeo nella specialità dei 100m maschili) il riconoscimento sarà assegnato anche al suo allenatore, Paolo Camossi, goriziano di nascita.

“La nostra città è sempre stata amica dello sport – ha spiegato il sindaco Ziberna – ed è sempre stata culla di grandi campioni: alcuni di questi – prosegue il primo cittadino goriziano – sono goriziani di nascita, come Camossi, altri di adozione, come Jacobs, che – ricorda Ziberna – ha vissuto nella nostra città per un periodo, fino a pochi anni fa, dichiarando anche sulla stampa di apprezzare molto Gorizia per essere una città a misura d’uomo e allenandosi in una struttura eccezionale come il campo Fabretto, che in tanti anni ha visto nascere e crescere decine e decine di campioni di ogni disciplina, dall’atletica fino alla preparazione per lo sci.”.

Il Sindaco goriziano non nasconde di aver seguito con grande trasporto la finale dei 100m: “Ho vissuto con grande emozione la gara di domenica e il pensiero che questa impresa storica sia iniziata correndo lungo la pista di atletica di Gorizia mi fa provare un insieme di emozioni incredibili.”. Questa medaglia, dunque, è nel profondo anche un po’ goriziana e tutti i goriziani dovrebbero esserne fieri: “Non ho dubbi – prosegue il sindaco – che tutti i goriziani, come me, siano orgogliosissimi per questa medaglia.”. Non soltanto il Sigillo: il sindaco promette che ci sarà anche qualcos’altro per celebrare Jacobs: “Oltre alla consegna del sigillo – conclude infatti Ziberna – stiamo ragionando su altre iniziative volte a ricordare nel tempo che questa straordinaria impresa è maturata proprio a Gorizia”.

e.r.