28.4 C
Gorizia
giovedì, 18 Agosto 2022

“La rivolta della natura”: Eliana Liotta vince il Premio Vivere a #sprecozero 2020

19.11.2020 – 11.42 – Eliana Liotta, divulgatrice scientifica, autrice del libro “La rivolta della natura” – pubblicato da La nave di Teseo e scritto in collaborazione del virologo Massimo Clementi e l’Istituto europeo per l’Economia e l’ambiente – vince la prima edizione del Premio Vivere a #sprecozero 2020 – categoria Saggistica – Pagine di Sostenibilità  “per averci ricordato quel che non dovremmo mai dimenticare: l’impatto dell’uomo sul nostro pianeta ha un peso ormai insostenibile. La pandemia Covid-19 dev’essere l’occasione per riarmonizzare la relazione fra la specie umana e il resto del pianeta”. La Giuria del Premio Vivere a #sprecozero – “Pagine di Sostenibilità” ha messo al centro di questa prima edizione legata alla saggistica i temi evidenziati ne “La rivolta della natura”: i nessi profondi tra i cambiamenti climatici, la deforestazione, l’inquinamento e le patologie infettive ma anche la diseguaglianza sociale, perché povertà e fame sono, purtroppo, alleati dei virus.

“La rivolta della natura” abbraccia per la prima volta in un unico sguardo la visione infinitesima dei microscopi e il grande respiro della Terra. La giornalista racconta gli studi sul rapporto inscindibile tra salute dell’uomo e salute del pianeta che diventano materia viva di narrazione, con il contributo del virologo Massimo Clementi e dell’European Institute on Economics and the Environment (EIEE), l’istituto europeo impegnato nella ricerca economica e ambientale diretto da Massimo Tavoni. Con la chiarezza dei genitori bravi a rispondere alle domande dei figli o di quei professori che sanno spiegare agli studenti, il saggio fa un punto rigoroso sulle cause reali delle moderne epidemie e sulle cure possibili, con un approfondimento sui cibi che affiancano il sistema immunitario. Dobbiamo imparare dai nostri errori e agire subito per correggerli. Il clima di un futuro che per certi versi è già presente può trasformare lande vaste della terra in incubatori incredibili per le larve di zanzare. La natura ci chiede di fare pace con lei. Ascoltiamola.

La pubblicazione vincitrice è stata scelta in una terna finalista in cui erano stati selezionati anche i libri di Stefano Liberti “Terra bruciata. Come la crisi ambientale sta cambiando l’Italia” (Rizzoli) e di Lisa Casali “Il grande libro delle bucce” (Feltrinelli).

La cerimonia di Premiazione è programmata per giovedì 26 novembre e sarà liberamente aperta alla partecipazione del pubblico su piattaforma. Interverranno, con il presidente di Giuria Andrea Segrè, fondatore campagna Spreco Zero, l’artista e autrice Veronica Pivetti, ambasciatrice 2020 di buone pratiche, i Sottosegretari alla Salute Sandra Zampa e all’Ambiente Roberto Morassut, il Presidente del World Food Programme Italia Vincenzo Sanasi D’Arpe e i componenti della Giuria del Premio: Luca Falasconi, Antonio Cianciullo, Marco Fratoddi, Massimo Cirri, Daniela Volpe.

a.b

Ultime notizie

Dello stesso autore