6.5 C
Gorizia
giovedì, 8 Dicembre 2022

L’Italia non è un paese per sciatori, (probabile) chiusura prolungata

11.01.2021 – 13.01 – Inizia a prendere forma il nuovo DPCM, in vigore dal 16 gennaio. Stamattina si è svolto il primo confronto con le Regioni; le nuove restrizioni verranno illustrate al Parlamento a partire da mercoledì 13 gennaio 2021. Il ministro Roberto Speranza ospite a Che tempo che fa su Rai3 ha detto ieri che “ci aspettano settimane molto dure, nelle quali avremo ancora bisogno del massimo rigore”.
L’economia dei piccoli paesi montani, già complicate prima della congiuntura sanitario-economica del 2020 (le prime difficoltà connesse al Coronavirus si erano verificate già a febbraio, quindi è stata “danneggiata” anche la stagione precedente 2019-2020, non solo quella attuale 2020-2021), è stata ulteriormente messa in ginocchio dalla chiusura delle piste da sci e dei centri invernali.
Inizialmente sembrava che si potesse ripartire il 18 gennaio, ma sul tema il ministro Speranza si è dichiarato contrario, se non apertamente critico:
“Mi sembra difficile ipotizzare che, con le scuole superiori chiuse, si possa immaginare di aprire le piste da sci…”

Ultime notizie

Dello stesso autore