8.7 C
Gorizia
martedì, 29 Novembre 2022

Slovenia, scoperti altri due casi pregressi di Covid variante “inglese”

27.01.2021 – 11.09 – Con la riapertura delle scuole primarie e degli asili, dopo tre mesi d’insegnamento a distanza, è stato calcolato che in Slovenia ritorneranno a scuola circa 130mila bambini (53mila nelle scuole e 74mila negli asili) a cui vanno aggiunti 26mila addetti, tra collaboratori scolastici e insegnanti, tutti egualmente sottoposti a tampone. Una riapertura che come in altri paesi d’Europa è percepita come necessaria, ma che trova un’inquietante cornice nella scoperta di nuovi esempi d’infezione da Covid nella variante “inglese”. A seguito del caso del cittadino kosovaro che non sembra aver avuto ulteriori contatti prima di essere sottoposto a quarantena, sono proseguiti i test con i nuovi kit dalla Slovacchia, capaci di rilevare la variante.
La scelta di fare una vasta gamma di tamponi “a ritroso” sui contagi degli ultimi giorni, alla specifica ricerca della variante “inglese”, ha prodotto i suoi frutti, perchè altri due pazienti ricoverati all’ospedale di Jesenice hanno rivelato un’infezione da Covid nella variante “british. Il dato conferma i sospetti che la variante circoli da diverso tempo in Slovenia, nonostante i blocchi ai viaggi verso l’Inghilterra.

Fonti: Slovenia Daily News, Agenzia di Stampa slovena – STA.si, Jesenice hospital had at least two patients with UK strain a fortnight ago

[z.s.]

Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

Dello stesso autore