10.3 C
Gorizia
giovedì, 8 Dicembre 2022

Terziario, Confcommercio Friuli Venezia Giulia: “Vaccinare quanto prima possibile”

16.02.2021 – 08.05 – Vaccinare quanto prima possibile operatori del turismo, collaboratori dei negozi, commessi: insomma, tutte le categorie a rischio; ovviamente non prima di aver coperto la parte di popolazione più fragile e vulnerabile, sia per età sia per patologie pregresse.
Questa, sommariamente, la posizione di Confcommercio del Friuli Venezia Giulia, pronta a sostenere e comunicare la disponibilità di imprese associate che si propongano con adeguate strutture e spazi per le somministrazioni del vaccino.
“Il primo esempio arriva da Lignano, con il gruppo Andretta che ha informato di una iniziativa di acquisto delle dosi e inoculazione ai propri collaboratori nel rispetto delle normative sanitarie, espletando a proprie spese anche tutti gli eventuali processi burocratici” afferma Giovanni Da Pozzo, presidente regionale , d’intesa con i presidenti territoriali Gianluca Madriz di Gorizia, Alberto Marchiori di Pordenone e Antonio Paoletti di Trieste.

Un auspicio, quello di Confcommercio regionale, a vedere allargata la disponibilità anche ad altri siti produttivi del terziario, con focus concentrato in particolare negli ambiti turistici. “Un’economia in ginocchio da troppo tempo per effetto delle misure restrittive anti-contagio – proseguono i presidenti Fvg – deve poter ripartire proprio grazie alla copertura vaccinale tempestiva dei suoi operatori. Così come si deve pensare a poter ‘liberare’ quanto prima anche chi è a contatto con il pubblico: pensiamo ai lavoratori della grande distribuzione e ai commessi dei negozi; questi ultimi, tra l’altro, una volta ancora chiamati allo stop a seguito dell’inserimento della regione in zona rossa”.

Ultime notizie

Dello stesso autore