6.5 C
Gorizia
giovedì, 8 Dicembre 2022

Un “digital green pass” per il turismo straniero? Il FVG ci spera

19.03.2021 – 09.50 – Il turismo straniero in Italia, dai tempi del Grand Tour ad oggi, è capace di smuovere numeri imponenti, specie in termini di presenze e fatturato; ciò vale in particolar modo per il Nord Est, data la sua collocazione nel cuore dell’Europa. In quest’ambito la proposta di un “digital green pass” che consenta ai cittadini dell’UE di varcare i confini senza doversi sottoporre a quarantena potrebbe essere un asso da giocare per il Friuli Venezia Giulia.
La Fondazione Think Tank Nord Est ha infatti rilevato come le quote di turismo straniero in Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e Veneto superino il 50%. Un passaporto che permetta di far ripartire agenzie di viaggio, guide turistiche e l’intera filiale connessa (ristorativa, alberghiera, museale, ecc ecc) avrebbe senso per il Nord Est.
La proposta attualmente sta venendo discussa dalla Commissione Europea che ha allargato la validità dell’eventuale passaporto anche a Svizzera, Liechtenstein, Norvegia e Islanda.

La regione con il maggior interesse a un “digital green pass” è il Trentino Alto Adige con il 55% di presenze turistiche dall’estero; ma lo stesso Friuli Venezia Giulia e il Veneto macinavano in tempi pre pandemia un ragguardevole 50%.
Percentuali destinate a salire nel caso di Gorizia e Bolzano, entrambe con una media del 65,5%. Udine sorprendentemente annovererebbe un 50% di turismo estero, in linea con Venezia; mentre l’internazionale Trieste, la mitteleuropea Trieste, la multiculturale Trieste si arresterebbe a un magro 36% in linea con la “sorella” Trento.

“La proposta di un pass per agevolare gli spostamenti dei cittadini dell’Unione Europea per motivi turistici – spiega Antonio Ferrarelli, presidente della Fondazione Think Tank Nord Est e del Distretto Turistico Venezia Orientale – potrebbe certamente agevolare la ripartenza del settore, in particolare a Nordest. Il presupposto è però l’accelerazione del percorso vaccinale, che deve procedere senza indugi, altrimenti i turisti preferiranno le destinazioni dichiaratesi “covid free”.

[z.s.]

Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

Dello stesso autore