Un’estate all’insegna della cultura a Ronchi dei Legionari

12.05.21-09.30-A Ronchi dei Legionari ci si prepara ad un’altra estate di appuntamenti culturali. Nei giorni scorsi, difatti, il presidente della consulta, Andrea Ferletic e l’assessore comunale, Mauro Benvenuto, hanno convocato le associazioni per l’avvio delle organizzazione della rassegna “Officine culturali del territorio. Le associazioni si presentano” che, quest’anno, arriverà alla sua quarta edizione. Il via il 20 luglio ed i vari appuntamenti si svilupperanno sino alla metà di agosto, tra piazzetta Francesco Giuseppe, piazza della Concordia e piazza Santo Stefano, nel rione di Vermegliano.

“Obiettivo principale di questa rassegna – hanno spiegato Ferletic e Benvenuto – è dare spazio alle nostre associazioni mettendo a disposizione le nostre strutture, ma anche la nostra operatività, per progettare assieme, con un’assunzione di responsabilità che nei nostri giorni non è sicuramente ne facile ne scontata. Una capacità complessiva di unire in un unico progetto vari soggetti simili e di varia natura al fine di potenziare il coordinamento fra le associazioni che operano nell’ambito della cultura”.

Il lungo periodo scelto sta a significare l’ampia possibilità alle associazioni di organizzarsi
e di mettere a punto iniziative che vanno dalla musica al teatro, dal cinema alle presentazioni editoriali, sino ai laboratori di mosaico ed altro ancora. “Molte associazioni sono ancora in difficoltà e mi riferisco soprattutto a quelle musicali – ha detto ancora Benvenuto – ma vogliamo dar loro grande margine di scelta e, quindi, di organizzazione di ogni singolo evento”. La consulta tornerà a  riunirsi il prossimo 26 maggio, alle 18.00, all’auditorium comunale.

Nelle prossime settimane torneranno, se tutto andrà per il verso giusto, le rassegne “Incontri d’estate in biblioteca” e, successivamente, come detto, le “Officine culturali del territorio” che, via via, saranno proposti in diversi angoli della cittadina. “Ronchi dei Legionari può essere considerata appieno come una città di cultura.

Ormai siamo in grado di poter affermare che il settore culturale ricopre un ruolo fondamentale nella nostra comunità e nel nostro vivere quotidiano. Abbiamo dimostrato, con entusiasmo e competenza – ha detto il sindaco, Livio Vecchiet – la grande passione che ci ha contraddistinto in questi ultimi anni e che ci ha portato a raggiungere grandi risultati”.

c.s.