19.7 C
Gorizia
martedì, 16 Agosto 2022

Gorizia, interesse per l’aeroporto da una start up triestina che produce droni

E' la Skyproxima, attiva nel settore aero spaziale

19.05.2021 – 09.15 – L’aeroporto di Gorizia potrebbe rivitalizzarsi, fuoriuscendo da una palude di crisi economiche e impasse burocratici, grazie all’arrivo di una giovanissima start up specializzata nella produzione di droni robotici. Si tratta della “Skyproxima” che ha ufficialmente richiesto di poter utilizzare un hangar per impiantare uno stabilimento produttivo, finalizzato all’assunzione di 35 persone. L’azienda ha sede legale a Trieste, il laboratorio a Mogliano Veneto, la sede commerciale a Milano e, se l’affare spiccherà “il volo”, la produzione e/o testing sul campo a Gorizia. Skyproxima è principalmente interessata all’hangar nell’area del “Duca d’Aosta” per sperimentare i propri velivoli.
Il triestino Daniele Gulic, ceo della società, ha raccontato a Il Piccolo che la start up si propone di investire nel settore aero spaziale, concentrandosi su due direttrici principali, il settore medicale-logistico – e il pensiero corre ai tanti, troppi voli tra i paesi colpiti dal Covid, per recapitare respiratori e bombole di ossigeno – e alla fantascientifica creazione di nuovi servizi in orbita. Si parla di “droni robotici“.

L’assessore comunale a Bilancio e Società partecipate Dario Obizzi si è dichiarato soddisfatto, confermando che “c’è interesse per il nostro aeroporto e per il suo sedime”. Tuttavia, allo stadio attuale, questa rimane niente più che una proposta che dovrà ancora essere vagliata e approvata; e dall’altro occorre considerare come non si tratti di un’azienda in senso proprio, quanto di una start up, note per la fragilità strutturale, specie nei primi anni di vita.

[z.s.]

Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

Dello stesso autore