FVG-Ue, Zanin in videoconferenza con il premier sloveno Jansa

29.06.2021 – 10.00 – Rimettere al centro dell’agenda europea i temi della migrazione. Coinvolgere le autorità locali, e non solo gli Stati, nell’attuazione del Pnrr. Dare più voce alle Regioni nella Conferenza sul futuro dell’Europa. E diffondere le buone pratiche di collaborazione transfrontaliera che hanno visto protagonisti Friuli Venezia Giulia e Slovenia.

Sono queste le proposte avanzate oggi dal presidente del Consiglio regionale e vicepresidente della commissione CivexPiero Mauro Zanin, durante il dibattito in videoconferenza con il premier slovenoJanez Jansa, organizzato dal Comitato delle
Regioni. Un confronto particolarmente importante in quanto da luglio sarà la Slovenia a reggere la presidenza di turno dell’Ue.

Zanin ha espresso “pieno sostegno” alle priorità del programma annunciato dalla presidenza slovena prima di mettere a fuoco alcuni temi che gli stanno a cuore. Il primo riguarda il peso delle autorità politiche regionali e locali, ancora sottostimato a livello europeo: il Piano di ripresa e resilienza può essere l’occasione giusta per invertire la rotta, affidando agli enti locali un ruolo strategico nell’attuazione dei programmi di investimento. Analogamente, Regioni e assemblee legislative dei vari Paesi “dovrebbero essere maggiormente coinvolte nella Conferenza sul futuro dell’Europa, in quanto i loro rappresentanti sono stati eletti direttamente da milioni di cittadini”.

Il presidente ha affrontato anche il tema scottante delle migrazioni “che confido – ha detto – ritorni d’attualità nell’agenda del Consiglio dell’Unione Europea, così come richiesto dal nostro presidente del Consiglio Mario Draghi, nell’ottica del superamento del Trattato di Dublino“.

Con il premier Jansa, Zanin ha infine voluto ricordare i tanti successi della cooperazione transfrontaliera, buone pratiche da far conoscere e mettere in rete. Sono state citate in particolare le attività del Gect Go tra le città di GoriziaNova Gorica e Sempeter Vrtojba, che prevedono una collaborazione stretta nella sanità.

“Da presidente del Consiglio regionale ho anche messo in piedi un tavolo di lavoro con la Camera di Stato slovena – ha detto ancora Zanin – per la condivisione delle norme di legge“. Proprio questa possibilità di condivisione delle legislazioni sarà al centro del parere su “Legiferare meglio” che il presidente Fvg sta portando avanti in qualità di rapporteur per il Comitato delle Regioni.
C.S. Consiglio Regionale FVG