Partita l’iniziativa “Palestre all’aperto” nei parchi di Gorizia

13.07.21-07.30- Il Comune di Gorizia ha iniziato ieri, lunedì 12 luglio, ad ospitare nelle aree verdi della città l’iniziativa “Palestre all’aperto”, una serie di 120 sedute di esercizio fisico leggero organizzata da Uisp “Sport per tutti” in collaborazione con l’assessorato comunale allo sport. Il progetto è nato proprio in risposta alla particolare situazione sanitaria e alle misure di contenimento adottate per fronteggiare l’emergenza Covid. Nel frattempo è stato pubblicato l’avviso per concedere alle associazioni sportive della città l’uso coordinato, sempre gratuito, delle principali aree verdi per svolgere attività sportiva e fitness. “Palestre all’aperto” è un’iniziativa finanziata dal Comune con un contributo di 6.771 euro, oltre all’acquisto delle t-shirt per i partecipanti, e prevede una serie di appuntamenti ai quali i cittadini, suddivisi per fasce d’età, potranno partecipare gratuitamente per praticare attività fisico-motoria sotto la guida di tecnici qualificati della Uisp. Gli incontri, della durata di un’ora ciascuno, si terranno al mattino e alla sera, ovvero nei momenti più freschi di queste giornate estive, nei parchi cittadini individuati con il supporto del Servizio del Verde Pubblico del Comune.

In questa prima fase, le attività si svolgeranno al parco Marvin di Sant’Anna, che lunedì 12 luglio dalle 8.00 alle 11.00 ha ospitato le sedute inaugurali, al parco del Castello, al parco del Municipio, al parco dei Principi a Piedimonte e infine a parco Basaglia. Ma l’elenco è destinato ad allungarsi nelle prossime settimane, mirando ad una progressione della partecipazione al fine di poter coinvolgere tutte le fasce d’età, fruendo del maggior numero di aree verdi presenti sul territorio cittadino.

Un articolato piano d’azione a cui hanno lavorato il presidente Uisp di Gorizia Enzo Dall’Osto, assieme al suo staff tecnico ed amministrativo, e il vicesindaco con delega allo sport Stefano Ceretta, supportato dagli uffici comunali, per fare in modo che questa iniziativa di attività motoria, a favore di tutti i cittadini, prendesse il via nella stagione estiva per protrarsi fino alla stagione autunnale. Le finalità del progetto sono principalmente il contrasto alla sedentarietà, al sovrappeso, allo stress e il riavvio della socializzazione, tutti elementi che durante la pandemia hanno pesato notevolmente sulla salute e sulla qualità della vita dei cittadini.

Nel programma sono previsti anche alcuni appuntamenti itineranti di carattere culturale in cui saranno presenti esperti di botanica, storia ed architettura, che illustreranno ai partecipanti gli aspetti peculiari della nostra città e dei nostri parchi.
Per la sicurezza dei partecipanti all’attività ginnico-sportiva, sarà necessario sottoscrivere una polizza assicurativa ed essere in possesso del certificato medico di idoneità all’attività sportiva non agonistica.
Con l’iscrizione a Uisp, dal costo di 9 euro, si avrà diritto all’attivazione gratuita della polizza assicurativa e alla visita medica in una struttura sanitaria privata convenzionata con Uisp, la quale rilascerà il certificato medico di idoneità, valido un anno, al costo ridotto di 30 euro. “L’epidemia aveva costretto la chiusura di palestre e dei centri sportivi – hanno ricordato il vicesindaco Ceretta e il presidente Uisp Dall’Osto – generando su tutto il territorio nazionale una grande richiesta di spazi all’aperto per la ripresa delle attività sportive in sicurezza. E nella sicurezza rientra anche la prevenzione, quindi è importante, anche per svolgere attività fisica più o meno intensa a livello amatoriale, sottoporsi a uno screening cardiologico”.

Nel frattempo, il Comune di Gorizia ha pubblicato sul proprio sito web, nella sezione Comunicazioni, un avviso indirizzato alle associazioni sportive dilettantistiche della città, intenzionate a prenotare l’uso di una serie di aree pubbliche nei parchi cittadini, in particolare al parco Baiamonti, nelle aree verdi di via Camposanto a Lucinico e di via Montenero in Campagnuzza, nel giardino di via Rocca a Montesanto, nei parchi Bolaffio e Marvin di Sant’Anna. Le associazioni interessate possono presentare domanda all’indirizzo Pec [email protected] L’assegnazione degli spazi sarà stabilita ogni 15 giorni.

c.s.