10.3 C
Gorizia
giovedì, 8 Dicembre 2022

Un rientro in classe a prova di Covid, il Governo stanzia 6 milioni per le scuole FVG

20.08.2021 – 08.30 – Il rientro a scuola in presenza rappresenta, tanto per il Friuli Venezia Giulia, quanto per l’Italia in generale, una necessaria scommessa a fronte delle difficoltà dimostrate dalla Didattica a Distanza. Il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi a questo proposito, d’intesa con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha stanziato 350 milioni di euro a sostegno di ogni azione necessaria per un rientro che avvenga in sicurezza e in presenza. Appare chiaramente sottinteso dagli sforzi della campagna vaccinale, dapprima concentrati sui professori e successivamente sugli studenti 12-19, come si voglia evitare la debacle dell’autunno 2020, quando dopo pochi mesi si ritornò all’insegnamento a distanza.
Per le scuole del Friuli Venezia Giulia sono stati specificatamente dedicati 6.625.827,66 euro destinati a “un avvio dell’anno 2021/2022 in sicurezza”.

Le risorse potranno essere impiegate dai dirigenti scolastici “per l’acquisto di dispositivi di protezione e di materiale per l’igiene individuale o degli ambienti”; “per interventi a favore della didattica per le studentesse e gli studenti con disabilità, disturbi specifici di apprendimento e altri bisogni educativi speciali, per potenziare gli strumenti digitali, per favorire l’inclusione e contrastare la dispersione scolastica attraverso il potenziamento dell’offerta formativa”.
Tuttavia sono previsti anche interventi architettonici, ad esempio “per adattare gli spazi interni ed esterni degli istituti per garantire lo svolgimento delle lezioni in sicurezza o per l’acquisto di servizi professionali, di formazione e di assistenza tecnica per la sicurezza sui luoghi di lavoro, per l’assistenza medico-sanitaria e psicologica”.

[i.v.]

Ultime notizie

Dello stesso autore