Kulturni dom: stasera la commedia “El can de gesso” di Giuliano Bozzo

16.10.21-07.30-Il 31.mo festival “Castello di Gorizia. Premio Francesco Macedonio” è partito la scorsa settimana, al Kulturni dom, con la messinscena di un capolavoro di Eduardo, “Le voci di dentro”, che ha ottenuto calorosi applausi e una notevole partecipazione di pubblico. Sul palco, si è distinta la compagnia Avalon che, proprio con “Le voci di dentro”, ha vinto l’edizione precedente dell’iniziativa, svoltasi online per l’infuriare della pandemia.
Organizzato come sempre dal Terzo Teatro, il festival prosegue oggi, sabato 16 ottobre, sempre al Kulturni dom, con inizio alle 20.30. Questa volta, potremo applaudire la commedia comica “El can de gesso” di Giuliano Bozzo nell’allestimento degli Amici del Teatro, gruppo di Roncade; la regia è firmata da Alberto Moscatelli. Si tratta del primo spettacolo in concorso, tra i sei chiamati a contendersi il “Premio Macedonio”.

La vicenda racconta di Giansilvio Berlani, un manager cinquantenne tutto d’un pezzo impiegato da trent’anni in una grande azienda, che a seguito di una fusione estera non esita a sostituirlo. Ma lui, uomo borioso ed arrogante, che sino ad allora aveva denigrato i nullafacenti come il fratello, le inadeguate frequentazioni dei figli Piermaria e Marinamaria e la poco rappresentativa professione di parrucchiera della moglie, non si preoccupa, ritenendosi comunque molto appetibile per il mercato.
Con loro anche una colf dall’animo rock’n’roll, una suocera scaltra, un fratello new age e il
misterioso “can de gesso”. Ma la dura realtà sarà un’altra: solo la forza trascinatrice della moglie saggia, la ritrovata unione familiare e un colpo di fortuna riusciranno a non far annegare Giansilvio, fra colpi di scena e gag esilaranti, nel burrascoso mare delle sue certezze.
La prevendita è attiva alla libreria Leg (0481.33776) al prezzo di 12 euro per gli interi, 10 euro per i ridotti, 8 per i giovani, oltre che sul circuito Vivaticket.
Il festival proseguirà poi venerdì 22 ottobre, al Kulturni dom, con il concerto della Rino Gaetano Band, capitanata dal nipote del cantautore calabrese di cui ricorrono i 40 anni della prematura scomparsa.

c.s.