19.7 C
Gorizia
venerdì, 27 Maggio 2022

Sparkasse decolla al 56,87%

04.05.2022 – 09.53 – Continua e si incrementa il flusso degli azionisti che aderiscono alle offerte di Sparkasse sulle azioni e sui warrant, dopo che, in particolare, l’Assemblea dei titolari di warrant di CiviBank del 29 aprile ha votato a favore del cambio di regolamento che rappresentava una condizione indispensabile per poter procedere a consegnare i warrant.
Le azioni portate in adesione sino alla data odierna ammontano a complessive n. 10.524.042 azioni, che rappresentano il 39,78% del capitale sociale di CiviBank; tenuto conto delle adesioni ricevute e delle azioni già possedute, la partecipazione di Sparkasse sarebbe pari all’56,87% del capitale sociale di CiviBank.
Pertanto, si può, ormai constatare che le adesioni comprendono un numero sempre maggiore anche di soci storici che evidentemente sono stati convinti dalle opportunità del passaggio, al netto dei dubbi e dei pericoli sollevati.
Per quanto riguarda l’Offerta sui warrant, i warrant portati in adesione sino alla data odierna ammontano al 36,69% dei warrant oggetto dell’Offerta, con adesioni in forte crescita anche su questo fronte.

Per quanto riguarda i ricorsi promossi dal Consiglio di Amministrazione di CiviBank, Sparkasse stigmatizza tramite una nota stampa, anzitutto, la tempistica delle temerarie iniziative della banca Emittente, adottate in disprezzo all’interesse primario degli azionisti ad aderire alle Offerte e si adopererà perché il giudice amministrativo possa esprimersi quanto più celermente possibile, soprattutto nell’interesse degli azionisti di CiviBank danneggiati dalle iniziative adottate dal suo Consiglio di Amministrazione.
In particolare, Sparkasse, dopo aver esaminato il Ricorso TAR con il supporto dei propri consulenti legali, conferma che l’iter autorizzativo da essa seguito ai fini della promozione delle Offerte è pienamente rispettoso della normativa applicabile. Pertanto, il Documento di Offerta non presenta profili di incompletezza informativa e il provvedimento della Consob in data 30 marzo 2022 che ne ha approvato la pubblicazione è pienamente legittimo.
In conclusione, le iniziative ostili del Consiglio di Amministrazione di CiviBank sono infondate, strumentali e intempestive. Le Offerte sono note al mercato dal 9 dicembre 2021, allorché Sparkasse ha comunicato la propria intenzione di promuoverle: eventuali profili di illegittimità avrebbero dovuto essere sollevati prima o quantomeno nel contesto del Comunicato dell’Emittente previsto dall’art. 103 del TUF, unitamente ai presidi informativi che tale documento prevede in merito ai potenziali conflitti di interesse e all’indicazione delle maggioranze con le quali il Consiglio di Amministrazione dell’Emittente si è espresso in merito che, allo stato, sono state sottaciute da CiviBank.

[z.s.]

Ultime notizie

Dello stesso autore