19.3 C
Gorizia
mercoledì, 28 Settembre 2022

Emergenza siccità: Cisint invita a razionalizzare i consumi

27.06.2022 – 10.53 Utilizzare l’acqua in maniera più responsabile per fronteggiare l’emergenza siccità: è questo l’invito rivolto alla cittadinanza dal Sindaco di Monfalcone, Anna Maria Cisint, e l’Amministratore Unico di IrisAcqua, Gianbattista Graziani, alla luce della dichiarazione dello stato di sofferenza idrica del Territorio Nazionale e del decreto che fissa a 200 litri pro capite l’utilizzo massimo giornaliero di acqua. Ciascuno è chiamato a fare la sua parte, come sottolineato dal Sindaco Cisint, cercando di razionalizzare l’impiego dell’acqua. Le previsioni più importanti del decreto ineriscono alla deroga sul deflusso minimo vitale di acqua all’interno dei fiumi, anche per quanto riguarda il fiume Isonzo: sarà ammessa deroga al deflusso minimo vitale quando dalla diga di Salcano verranno rilasciate portate inferiori a 40 metri cubi al secondo, con la finalità di mantenere una minima presenza d’acqua fino a Sagrado. Oltre alle misure prescritte sul fronte amministrativo e domestico per fronteggiare l’emergenza siccità, l’Amministrazione regionale si impegnerà per tutto il periodo critico in una campagna di sensibilizzazione rivolta alla cittadinanza. Nelle attività di vigilanza saranno coinvolti anche il Corpo Forestale, chiamato a segnalare le eventuali anomalie sullo stato dei corsi d’acqua, e l’Ente di Tutela del Patrimonio Ittico, che sarà preposto all’eventuale recupero della fauna ittica.

 

Ultime notizie

Dello stesso autore