16.2 C
Gorizia
domenica, 14 Agosto 2022

Gorizia, storia e tecnologia si incontrano per tramandare la storia dei de Claricini

15.07.2022 – 07.01 – Nella splendida cornice del parco del Municipio di Gorizia è stato presentato, lo scorso 12 luglio, il progetto intitolato “Il ruolo storico dei de Claricini nel Goriziano”, una proposta innovativa incentrata sulla ricerca storica, la valorizzazione culturale e la promozione turistica.
Questo appuntamento ha visto protagonisti l’Assessore alla Cultura Fabrizio Oreti, il referente dell’iniziativa Stefano Cosma, il presidente dei Musei Formentini Michele Formentini e il direttore della Fondazione Claricini Oldino Cernoia.
La realizzazione del progetto è stata possibile grazie alla collaborazione di diversi partner istituzionali e privati, tra cui spiccano appunto i Musei Formentini della Vita Rurale e la Fondazione Claricini e poi ancora la Biblioteca Statale Isontina, il Consorzio culturale del Monfalconese, l’Università di Udine e l’Associazione èStoria.
La proposta, realizzabile anche grazie all’importante contributo dei Comuni di Gorizia, Cividale e Moimacco, pone le proprie radici nella valorizzazione della storia della nobile famiglia de Claricini, dinastia da sempre vicina al territorio Isontino in particolare con le figure di Alessandro Filippo Ferdinando de Claricini, eletto podestà di Gorizia nel 1869, e del fratello Leopoldo de Claricini, ingegnere celebre per aver progettato lo Stabilimento Bagni.
Ma cosa distingue questo progetto da altri con tematiche simili?
L’elemento peculiare di questa idea è dato sicuramente dalla fruibilità dei contenuti culturali, la storia locale sarà infatti divulgata adoperando un canale moderno: i Podcast.
I file in formato Mp3, ovvero dei contenuti audio, sono stati realizzati da TopVoice, rappresentata alla conferenza da Nicolò Gambarotto, con l’ausilio del software della goriziana Coding Duck.
I podcast saranno fruibili grazie ad appositi QR Code posti nei luoghi più funzionali e distribuiti dai partner del progetto anche su una specifica tessera.
La possibilità di poter affiancare questo strumento con video e foto storiche ha reso l’iniziativa una vera e propria occasione per poter trasmettere il sapere e la cultura forniti dai fratelli de Claricini.

[a.f.]

Ultime notizie

Dello stesso autore