16.2 C
Gorizia
domenica, 14 Agosto 2022

Collio: la crisi idrica non rovina la produzione del vino

03.08.2022 – 07.40 – Nonostante la siccità e la crisi idrica che nell’ultimo periodo non hanno risparmiato la nostra Regione, si prospetta una vendemmia positiva per il Consorzio Collio. Visto il particolare andamento climatico, con temperature superiori alla media, si stima un inizio di vendemmia anticipato rispetto agli ultimi anni di circa dieci giorni; inoltre, le isolate precipitazioni di giugno e luglio sono state sufficienti affinché le viti non subissero stress eccessivo. Si prevede infatti che la vendemmia comincerà attorno al 25 agosto con la raccolta delle uve Pinot Grigio nelle zone più esposte del territorio.

Come riportato dall’Ansa, per il Presidente del Consorzio Tutela Vini Collio David Buzzinelli “la qualità delle uve sembra eccellente: la situazione fitosanitaria dei vigneti è perfetta. Non sono stati rilevati problemi di peronospora, iodio e al momento non si stanno osservando situazioni di criticità legati all’incremento della diffusione di Flavescenza dorata, che invece sta interessando altre zone vitate della regione”. A livello quantitativo “ci aspettiamo un’annata nella media, con un possibile ribasso se dovesse persistere questa situazione meteorologica”.

[a.b]

Ultime notizie

Dello stesso autore