15.1 C
Gorizia
lunedì, 3 Ottobre 2022

Ater Gorizia, completati i lavori nella “Comunità del Ghetto”. Pronti 6 nuovi alloggi

23.09.2022 – 08.00 – Nella giornata di ieri, 22 settembre, è stato completato nel centro storico di Gorizia, più precisamente in via Ascoli 16, l’intervento di recupero dell’edificio posto nella zona nota un tempo come “Comunità del Ghetto”.
Il compimento dei lavori ha reso possibile la realizzazione di 6 alloggi, di cui uno destinato a persone portatrici di handicap, di edilizia residenziale pubblica per un costo complessivo di 935mila euro.
Parte della somma (557.800 euro) è stata finanziata direttamente da Ater Gorizia che, grazie ad un ulteriore contributo di oltre 377mila euro, ha reso possibile la ristrutturazione della parte interna dell’edificio, componente divenuta ormai decadente e rischiosa per l’incolumità pubblica.
La restante parte dell’edificio, cioè quella rivolta verso la strada principale, ricevette i lavori di riqualificazione urbana nel lontano 1986, interventi che lo portarono a ottenere ben 6 alloggi e un negozio.
“I lavori – ha ricordato il presidente di Ater Gorizia, Fabio Russiani – erano stati assegnati alla ditta esecutrice nel settembre 2018. Per le difficoltà incontrate nel corso degli interventi dovute alla natura degli immobili, alla logistica di cantiere e per l’attraversamento del periodo di pandemia, sono state concesse all’Impresa diverse proroghe, oltre che una sospensione, al termine di ultimazione delle opere. Successivamente alla data di termine dei lavori, lo scorso mese di ottobre, sono state eseguite ulteriori opere non comprese nell’appalto, tra cui la sistemazione dell’area esterna, avvenuta nel corso del 2022. Oggi possiamo festeggiare la conclusione di questo iter complesso. Ringrazio tutte le professionalità di Ater Gorizia che hanno reso possibile questo importante risultato”.
Sulla questione si è espresso anche il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga che, intervenuto assieme all’assessore regionale alle infrastrutture e territorio Graziano Pizzimenti, ha dichiarato: “Il recupero degli alloggi esistenti è una delle attività più importanti per le Ater. Con la riqualificazione del patrimonio esistente infatti si dà valore ai quartieri delle nostre cittadine senza ulteriore consumo di suolo. Inoltre grazie a questa specifica azione dell’Ater di Gorizia si darà la possibilità, in questo difficile momento storico, di fornire una casa a sei famiglie in difficoltà.”
Alle dichiarazioni del Presidente si sono poi aggiunte quelle del sindaco della città, Rodolfo Ziberna: “Non posso che accogliere con soddisfazione l’inaugurazione di questi alloggi che, oltre a dare una risposta positiva alle famiglie interessate, rappresenta anche il recupero di una struttura degradata che oggi ritorna a vivere. Ciò è perfettamente in linea con i programmi dell’amministrazione comunale volti a restituire alla città luoghi ed edifici oggi degradati e abbandonati. Un grazie all’Ater con cui prosegue una collaborazione che ha già portato buoni risultati per Gorizia».

[a.f.]

Ultime notizie

Dello stesso autore