6.7 C
Gorizia
venerdì, 9 Dicembre 2022

Monfalcone, approda in consiglio la terza variazione al bilancio di previsione 2022/2024

25.11.2022 – 08.00 – Verrà presentata nella seduta del Consiglio Comunale di venerdì 25 novembre la terza variazione al bilancio di previsione 2022/2024, la manovra volta ad adeguare gli stanziamenti all’andamento della gestione.
Il sindaco di Monfalcone, Anna Maria Cisint, spiega così la manovra: “Presentiamo la terza variazione al bilancio di previsione 2022/2024, a dimostrazione del fatto che i bilanci che costruiamo sono molto attendibili, altrimenti ci sarebbe la necessità di variarli più volte nel corso dell’anno”.
“Le modifiche al documento riguardano sia la parte corrente che gli investimenti, – prosegue il primo cittadino – al fine di supportare le voci di stanziamenti per le maggiori spese per l’energia e per il riscaldamento e per fornire maggiori servizi ai cittadini. Per fare fronte ai rincari delle bollette che interessano in maniera importante tutti, pubblici e privati, abbiamo stimato in circa un milione di euro i maggiori costi di energia e riscaldamento, che abbiamo coperto utilizzando, per quasi 270.000 euro, contributi regionali e statali del Fondo Aiuti Bis e Ter e, per la parte restante, fondi propri derivanti da avanzo e maggiori entrate”.
“Nonostante i rincari, – sottolinea Cisint – nella variazione sono inseriti interventi per associazioni sportive, servizi per raccolta e smaltimento rifiuti e per l’ambito sociale, con 100.000 euro destinati al maggior minutaggio della Casa di Riposo e 22.000 euro per i malati di Alzheimer. Quest’anno abbiamo dato risposta a 600 persone in difficoltà che hanno richiesto contributi e nel bilancio sono previste adeguate coperture per far fronte alle richieste dei cittadini in ambito sociale.
Per quanto riguarda la parte degli investimenti, abbiamo previsto 20.000 euro per il Centro Giovani e 17.000 euro per il Palaveneto per interventi di riqualificazione degli impianti termici e per l’adeguamento delle norme protezione incendi. Stanziamo 39.000 euro di fondi regionali che verranno erogati ai privati per l’installazione di impianti di sicurezza nelle proprie abitazioni”.
“Grande importanza è stata data anche agli interventi su strade, marciapiedi e Casa di Riposo. Più di 100.000 euro sono infatti destinati alla sistemazione e manutenzione di strade e marciapiedi, portando a 3.556.711 euro lo stanziamento complessivo in bilancio per il 2022 e 151.000 euro sono stati stanziati per eseguire lavori in Casa di Riposo (per il rifacimento di tetto e impianti). Per quanto riguarda le maggiori entrate, gli uffici, che ringrazio per l’attento lavoro che svolgono, hanno recuperato fondi da Imu degli anni passati per 50.000 €, portando a 450.000 euro il recupero Imu nel 2022″.
“Ulteriori maggiori entrate derivano dalle violazioni del Codice della Strada, soprattutto per controlli sui camion, per cui è stato aggiornato anche il relativo capitolo. Altre entrate rilevanti riguardano i fondi per il Natale, per i quali abbiamo ottenuto 20.000 euro dalla Regione, 50.000 euro dalla Camera di Commercio e 10.000 euro dalla Fondazione Carigo.
Inseriamo inoltre 150.500 euro di risorse che provengono dalla redistribuzione degli utili tra i soci della partecipata APT.
La variazione, inoltre, risente di spostamenti di voci del PNRR come da richieste ministeriali. Una manovra che quindi prevede una ridistribuzione dei fondi per rispondere in maniera efficace alle esigenze che si sono palesate nel corso di questa ultima parte dell’anno”.

[c.s.]

Ultime notizie

Dello stesso autore