7.5 C
Gorizia
giovedì, 1 Dicembre 2022

Sviluppo, Bernardis (Lega): “Convegno VG 2025 utile focus su Goriziano”

27.01.2021 – 15.16 – Futuro e sviluppo sono state due delle parole chiave emerse durante l’importante convegno ‘Venezia Giulia 2025‘, a testimonianza dell’importante ruolo che la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (Cciaa) Venezia Giulia svolge a servizio del territorio”.
Lo afferma in una nota il consigliere regionale Diego Bernardis (Lega), riferendosi all’iniziativa ‘Venezia Giulia 2025 – Strategie e azioni per la competitività della Venezia Giulia‘, sviluppata dalla Cciaa giuliana in collaborazione con The European House – Ambrosetti.
“Logistica, portualità, sviluppo dei rapporti commerciali anche con il Far East, innovazione del terziario avanzato e valorizzazione dei poli culturali regionali – aggiunge l’esponente del Carroccio – sono soltanto alcune delle importanti linee guida valorizzate nel corso dell’interessante incontro”.
“Le idee e le proposte emerse per il territorio goriziano – continua Bernardis – hanno toccato punti molto importanti, tra i quali la Zona logistica semplificata rafforzata (Zlsr) per lo sviluppo della portualità monfalconese e dell’interporto goriziano, oltreché la Zona economica speciale europea (Zese) per il territorio del Gect Go. Entrambe costituiscono opportunità su cui la Regione Fvg sta investendo moltissimo e importanti tasselli nel processo per armonizzare l’economia di confine dei territori dove la pressione fiscale, tariffaria e burocratica è insostenibile rispetto ai concorrenti dei contingenti Stati esteri”.
“L’approfondito ed esauriente studio illustrato da Lorenzo Tavazzi ha inoltre evidenziato un’interessante proposta – dettaglia l’esponente leghista – che vedrebbe la creazione di un polo di shopping experience di alto livello a Gorizia, dove andrebbe contestualmente realizzato un centro di competenza sul commercio al dettaglio, o retail, da integrare nella Cittadella universitaria per aumentare ancor più l’attrattività del capoluogo per giovani studenti e imprenditori internazionali”.
“Inoltre, dal punto di vista culturale, la nomina di Gorizia e Nova Gorica a Capitale europea della Cultura 2025 è sicuramente un valore aggiunto per aumentare un’attrattività turistica territoriale che ben si coniuga con la candidatura del Collio e
della Brda a patrimonio mondiale Unesco per valorizzare ulteriormente le nostre eccellenze ricettive, culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche. In tal senso – prosegue Bernardis – anche la proposta di istituire un distretto specializzato sulla nautica di lusso a Monfalcone, primo cantiere navalmeccanico d’Italia, ben rappresenta la volontà della comunità provinciale di puntare al rilancio e fare un importante salto di qualità rispetto al passato”.
“Rivolgo un sentito ringraziamento al presidente della Camera di Commercio della Venezia Giulia, Antonio Paoletti, per il grande lavoro svolto e l’interessantissima occasione di confronto e ascolto. Inoltre, i miei sentiti complimenti vanno anche a Tavazzi per la sua interessante esposizione, così come a tutti i qualificati ospiti e relatori intervenuti – conclude la nota della Lega – che hanno ben rappresentato e riassunto le esigenze dei vari comparti di appartenenza e dei diversificati territori che compongono la Venezia Giulia”.
c.s

Ultime notizie

Dello stesso autore