14.6 C
Gorizia
venerdì, 7 Ottobre 2022

Turriaco, presentato progetto di riqualifica Parco Comunale dell’Isonzo

11.03.2021 – 11.50 – L’amministrazione comunale di Turriaco ha presentato il progetto per ridefinire il Parco Comunale dell’Isonzo. Lo scopo è quello di realizzare un’area attrezzata per la sosta temporanea dei camper. L’area verde è stata istituita nel 2000 ed occupa tutto il tratto del fiume Isonzo di competenza comunale, con diversi interventi per uno sviluppo in ambito sociale, ludico e turistico. Fra questi la demolizione di tutti gli impianti in area golenale, l’attuazione di progetti didattici in collaborazione con le scuole con interventi di rinaturalizzazione, l’istallazione di alcuni posti di ristoro e la creazione di un percorso vita. Da segnalare anche un’area pic-nic, un’area giochi per bambini e diversi percorsi ciclopedonali che seguono il corso del fiume. Attualmente il sito viene gestito direttamente dall’amministrazione comunale con risorse interne e con affidamenti esterni. Il quadro economico per questo progetto prevede un investimento complessivo di 250 mila euro e, secondo il cronoprogramma, le lavorazioni si potrebbero svolgere tra l’autunno del 2022 e la primavera del 2023.

“Obiettivo di questa richiesta è procedere con una serie di migliorie all’interno del nostro parco, che sta vedendo una crescita considerevole negli accessi – il commento dell’assessore ai Lavori Pubblici Nicola Pieri – Oltre alla già prevista domanda di contributo per il miglioramento del servizio di raccolta rifiuti, con opere di sensibilizzazione rivolte agli utenti, stiamo pensando anche ad inserire nuove attrattive, per una valorizzazione turistica del sito e la dotazione di servizi necessari ma ora assenti. Assieme ai percorsi pedonali e ciclabili daranno una nuova connotazione all’area, nuove possibilità per vivere e fare attività all’aria aperta e, perché no, una potenzialità di richiamo turistico per il nostro paese”.

L’obiettivo è quello di realizzare un ampliamento del parco comunale creando un’area attrezzata per la sosta temporanea dei camper e l’espansione del parcheggio esterno all’area golenale. Ci sarà anche una successiva dismissione di quella attualmente presente all’interno, la creazione di locali adibiti a servizi igienici, l’installazione di un locale per la promozione turistica con possibilità di noleggio bici o attrezzature da passeggio, la creazione di nuove installazioni ludiche a sostituzione di quelle deteriorate, nuovi elementi accessori nell’area pic-nic nonché complementari alla celebrazione dei matrimoni. L’ubicazione non solo è perfetta per lo stazionamento e per beneficiare delle risorse naturalistiche comunali ma anche come punto di partenza per apprezzare le varie tipicità che le zone limitrofe offrono: dal litorale monfalconese alle riserve naturali dell’Isola della Cona e della Foce dell’Isonzo.

La zona consentirà la sosta di circa otto automezzi. L’amministrazione ha deciso questo basso numero di caravan in rapporto all’ampiezza dell’area “per dare un servizio migliore all’utente – si legge nella nota – privilegiando un’accurata dotazione di spazi per stallo. L’area sarà chiaramente delimitata, dotata di un ingresso, un’uscita e adeguato spazio di manovra interno. L’ingresso e l’uscita all’area di sosta avverranno utilizzando la viabilità esistente nella parte terminale di via Roma. Al fine di garantire una maggiore riservatezza tra le piazzole si prevedono mascheramenti realizzati con piantumazioni in aree a verde posizionate lateralmente agli stalli”.

L’area sarà dotata di adeguata struttura auto-igienizzante per lo scarico fognario, mentre le piazzole saranno dotate di allacciamento idrico ed elettrico mediante colonnine multifunzione (una colonnina per due stalli). Al fine di contenere il rumore causato dalle utenze e a protezione delle specie faunistiche presenti in zona verranno piantate delle siepi per delimitare la zona e per formare una barriera visiva e antirumore. Per una maggiore sicurezza, la zona sarà illuminata potenziando la rete di illuminazione pubblica già presente sulla via di accesso al parco e nell’attuale parcheggio esterno all’argine. Per completare il tutto, sarà controllata con un sistema di videosorveglianza.

Spazio a nuove attrezzature per il pic-nic, per la cottura di cibi all’aperto e di spazi attrezzati per l’intrattenimento dei bambini, oltre a quelli già presenti all’interno del parco. La gestione degli arrivi e delle partenze non sarà oggetto di controlli (eccezion fatta per i normali controlli della polizia municipale e delle altre forze dell’ordine) mentre lo stazionamento dei veicoli potrà essere gestito adottando sistemi più o meno automatizzati per il pagamento della sosta.

a.b

 

Ultime notizie

Dello stesso autore