Covid, primo caso di Variante indiana scoperto in Slovenia

La Variante inglese è ormai presente nel 90% dei casi di Covid-19

14.05.2021 – 09.57 – La Slovenia ha confermato il primo caso di variante indiana del Coronavirus registrato nel paese. Il caso con la variante, la cui scoperta è stata annunciata mercoledì, ha trovato nuovamente conferma ieri, da parte dell’Istituto di Microbiologia e Immunologia (IMI) presso la Facoltà di Medicina di Lubiana.
Il direttore dell’IMI ha comunicato all’agenzia di stampa slovena STA che la Variante indiana è stata confermata a seguito dei sequenziamenti effettuati. Il campione proviene da una persona che era stata testata positiva ancora lo scorso 20 aprile, dopo essere tornata dall’India. Guardando invece alle altre mutazioni del virus, la variante inglese rimane dominante, col 90% dei casi, mentre non sono stati registrati casi di variante brasiliana, sudafricana, nigeriana, californiana o new yorkese.
La molteplicità delle varianti continua, nonostante le difficoltà di tracciare i casi e le mutazioni a esse connesse, a impegnare gran parte delle risorse scientifiche dei paesi avanzati, considerando il concreto pericolo che invalidino le vaccinazioni.

Fonti: STA, Indian variant of coronavirus confirmed in Slovenia

[z.s.]