21.4 C
Gorizia
martedì, 16 Agosto 2022

Escavi, Nicoli e Piccin (FI): togliere paletti che impediscono di procedere

28.05.2021 – 11.00 – L’escavo del canale d’accesso del porto di Monfalcone è il primo strategico intervento per il suo futuro infrastrutturale. Ma non ci sono passi avanti né da parte dell’Autorità di sistema portuale né, dal punto di vista urbanistico, con la variante localizzata, da parte dell’amministrazione comunale. Se qualcuno vuole chiudere il porto di Monfalcone deve dircelo chiaramente”. Così il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Giuseppe Nicoli, è intervenuto nel corso delle audizioni della IV Commissione, presieduta dalla forzista Mara Piccin, in merito alla gestione delle attività di dragaggio nel periodo 2013 – 2021.

“Procedere con gli escavi – continua Nicoli – è questione di vita o di morte per i porti, sui quali gravitano attività produttive e commerciali che rappresentano la spina dorsale della nostra regione. Sui porti di Trieste e Monfalcone mi sono spesso visto su posizioni critiche nei confronti dell’Autorità di sistema portuale: ritengo che la Regione debba essere in prima linea su scelte che si ripercuotono sul comparto produttivo della nostra regione, senza delegarle a enti statali. Ho posto sul tavolo una serie di dubbi e criticità ai quali va risposto chiaramente, prima di poter collaborare con l’Authority. E anche dal punto di vista urbanistico, che non ha bisogno di ulteriori paletti per impedire chissà quali progetti, bisogna intraprendere un nuovo percorso, a fronte dell’attuale ingessatura”.

Piccin auspica “che il governo nazionale dalla larga maggioranza possa guardare ai fatti e risolvere il corto circuito che si è creato in merito all’attribuzione di competenze sugli escavi. Inaccettabile il classico atteggiamento del MoVimento 5 Stelle, che alimenta una cultura del sospetto che ha come unico effetto quello di bloccare in modo definitivo l’attività della nostra Regione, quando invece è evidente come gli uffici operino con grande impegno e dedizione. Ringrazio la direttrice centrale Attività produttive, Magda Uliana – conclude la presidente della IV commissione -, per la puntuale e chiara relazione tecnica”.

c.s

Ultime notizie

Dello stesso autore