10.3 C
Gorizia
giovedì, 8 Dicembre 2022

Elezioni comunali: tutto quello che c’è da sapere prima del voto

10.06.2022 – 12.31 – Sono 33 i comuni del Friuli Venezia Giulia che andranno al voto il prossimo 12 giugno 2022: i cittadini delle realtà interessate saranno chiamati ad esprimere il proprio voto per eleggere il Sindaco e il Consiglio comunale, nella sola giornata di domenica 12 giugno. Per quanto riguarda le amministrazioni dell’ex Provincia di Gorizia, saranno interessati da questa tornata elettorale i comuni di Gorizia, Monfalcone, Ronchi dei Legionari, Cormons, Sagrado, San Canzian d’Isonzo e Savogna. Chi intende esercitare il suo diritto di voto in occasione delle elezioni comunali del 2022 potrà esprimere la sua preferenza anche al solo candidato alla carica di Sindaco, tracciando un segno al di sopra del suo nome: in tal caso, il voto non si estenderà alle liste collegate, anche ove ve ne sia soltanto una. Altrimenti, sarà possibile votare sia per il candidato Sindaco sia per una Lista, tracciando un segno sia sul nome del primo sia sul simbolo della seconda. I comuni di Gorizia e Monfalcone presentano più di 15mila abitanti, pertanto, gli elettori che vi risiedono potranno esprimere anche il cosiddetto “voto disgiunto”, optando per un candidato alla carica di sindaco e per una Lista che non corre a suo sostegno: ciò non sarà praticabile negli altri comuni, a pena di nullità del voto espresso a favore della Lista. Infine, oltre che per un candidato Sindaco e per una Lista, potrà votarsi per uno o due candidati alla carica di Consigliere comunale, scrivendo i loro cognomi accanto al simbolo della loro Lista di appartenenza. Laddove l’elettore desideri esprimere una preferenza personale nei confronti di due candidati, questi dovranno appartenere alla stessa formazione ed essere di sesso diverso, a pena di annullamento della seconda preferenza. Nel caso in cui si scriva soltanto il nome degli aspiranti Consiglieri, il voto si estenderà in automatico alla Lista di provenienza ed al candidato Sindaco collegato.

Sette i candidati alla carica di sindaco per le elezioni comunali di Gorizia. Il sindaco uscente, Rodolfo Ziberna, è supportato dalle liste dei partiti che compongono la coalizione di centro-destra, ossia “Forza Italia”, “Lega”, “Fratelli d’Italia” e “Noi con l’Italia”, nonché dalla lista civica “Ziberna Sindaco”. Dalla parte opposta dello schieramento, espressione del centro-sinistra, c’è l’ex senatrice e dirigente scolastica Laura Fasiolo, appoggiata da ben sei liste. Tra i quattro candidati indipendenti anche Antonio Devetag, ex Assessore Comunale alla Cultura e Direttore di Mittelfest, sostenuto dal sodalizio fra la civica “Gorizia 3.0” e la lista di “Azione”, che ha in Carlo Calenda il suo vertice e riferimento nazionale. Pierpaolo Martina correrà con la lista “Insieme per Gorizia”. Completano il quadro dei candidati alla carica di sindaco alle prossime elezioni comunali Serenella Ferrari, supportata da “La Voce Libera” e “La Gente per Gorizia”, Franco Zotti, storico ex esponente della Lega, con la sua lista “Zotti contro tutti” e Mario De Marco con il sostegno della lista “De Marco per Gorizia”.

Saranno tre, invece, i candidati in corsa per la carica di Sindaco di Monfalcone, appoggiati nel complesso da tredici liste. La prima cittadina uscente, Anna Maria Cisint, vanterà il sostegno di sei liste: Lega, Progetto FVG e Forza Italia, uniti in un’unica lista, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia e la lista civica “Monfalcone Vola”. La candidata dell’ala di centro sinistra, Cristiana Morsolin, avrà invece il supporto di cinque formazioni, una in meno rispetto alla candidata alla carica di Sindaco del centro destra. A concorrere a sostegno di Morsolin saranno il Partito Democratico, il Movimento 5 Stelle, La Sinistra e le due liste civiche “Officina di Ideali – Progressisti per Monfalcone” e “Partecipare per Monfalcone”. A completare il quadro dei concorrenti alla carica di Sindaco alle elezioni comunali di Monfalcone è Francesco Orlando, per la cui candidatura concorreranno due liste: “Vela – Verità e libertà assieme” e “Territorio e Libertà”. Nel caso in cui nessuno dei concorrenti dovesse raccogliere la maggioranza assoluta delle preferenze il 12 giugno, i due candidati a Sindaco con i maggiori consensi al primo turno prenderanno parte al ballottaggio, fissato per la giornata del 26 giugno.

Cinque i candidati alla carica di Sindaco di Ronchi dei Legionari, appoggiati da un totale di 13 liste. Il sindaco uscente, Livio Vecchiet, sarà sostenuto da due liste: la civica “Insieme per Ronchi” e “Idee in Comune”. Il candidato di centro sinistra, Mauro Benvenuto, potrà contare invece su tre liste. Concorreranno assieme all’ex Assessore alla Cultura il Partito Democratico, e le civiche “Ronchi domani” e “Ronchi al Centro”. Altra candidata per il centro sinistra, Sara Bragato, sarà sostenuta dalle civiche “La Sinistra Ronchi Bene Comune” e “Lista Ronchi 2030”. Vincenzo Borgia potrà contare invece sul sostegno di Lega, Fratelli d’Italia, Progetto FVG, Noi con l’Italia e la lista civica Borgia. Massimo Di Bert, infine, verrà sostenuto da due liste civiche: “Vermegliano Domani” e “Ronchi Nuova Era”.

Saranno due i candidati che si contenderanno la carica di Sindaco di Cormons e saranno appoggiati da un totale di 6 liste. Il primo cittadino uscente, Roberto Felcaro, sarà sostenuto da due liste: “Direzione Cormons” e “Start”. La candidata Elena Gasparin, invece, potrà contare sul sostegno di ben quattro liste. Concorreranno con l’attuale capogruppo di minoranza “Uniti per Cormons”, “Nuova Cormons”, “Elena Gasparin Sindaco” e “Progetto per Cormons”.

Un solo candidato alla corsa a sindaco nei comuni di Sagrado e Savogna: il primo cittadino uscente di Sagrado, Marco Vittori, sarà appoggiato dalla Lista “Agire Comune”, mentre la candidata sindaco del comune di Savogna d’Isonzo, Tatiana Bragalini, sarà sostenuta dalla “Lista Civica”.

Tre, infine, i candidati sindaco a San Canzian D’Isonzo, che possono contare sul sostegno di 7 liste in totale. Il primo cittadino uscente, Claudio Fratta, sarà sostenuto dalla lista di centro sinistra “Partito Democratico” e da “Sinistra Ambiente Solidarietà” e “Insieme con Claudio Fratta”. Il candidato Ciro De Simone Sorrentino è supportato da un’unica lista: “Per San Canzian”, insieme dei partiti che compongono la coalizione di centro destra. Tre liste, invece, a sostegno della candidata Silvia Caruso: “Con Silvia fare Centro”, “Svolta ecologica” e “La nuova San Canzian”.

[a.b]

Ultime notizie

Dello stesso autore