10.3 C
Gorizia
giovedì, 8 Dicembre 2022

FdI trionfa, il centrodestra fa il pieno in Fvg

26.09.2022 – Sarà il centrodestra a governare l’Italia nei prossimi anni. Questo è quanto decretato dalle urne, che hanno incoronato la coalizione con a guida Fratelli d’Italia. In particolare, è proprio il partito guidato da Giorgia Meloni a ottenere il miglior risultato, raccogliendo complessivamente il 26,13 per cento dei consensi al Senato e il 26,10 per cento alla Camera. Da considerare, comunque, il dato dell’astensione, che si conferma decisamente alto: sono circa il 36 per cento del totale gli elettori che hanno scelto di disertare le urne (naturalmente, nel computo vanno considerati anche coloro che sono stati impossibilitati per vari motivi; ma anche così rimane altissimo il dato dell’astensione, cosa che le forze politiche dovranno necessariamente tenere a mente).

Sarà quindi, con ogni probabilità, Meloni a guidare il prossimo esecutivo: si tratterebbe del primo presidente del consiglio donna del nostro Paese. La vittoria di FdI è decisamente schiacciante, come confermano i numeri. Sia contro i diretti avversari (il Partito Democratico, secondo partito per numero di voti ricevuti, si assesta al 19,12 per cento alla Camera e al 18,99 per cento al Senato, per un risultato complessivo della coalizione del centrosinistra del 26,02 per cento al Senato e del 25,75 per cento alla Camera), ma anche rispetto a chi, all’interno della stessa coalizione, aspirava alla leadership in concorrenza a FdI, cioè la Lega, che si ferma all’8,90 per cento al Senato e all’8,83 per cento alla Camera: un risultato decisamente al ribasso per il Carroccio.

Il centrodestra si assicura quindi una vittoria netta nella maggioranza dei collegi, vincendo gran parte degli scontri diretti negli uninominali. In Friuli Venezia Giulia (dove il dato dell’astensione, pur minore rispetto a quello del Paese, è comunque piuttosto alto, visto che il 33 per cento degli aventi diritto non ha votato), la percentuale di consensi del centrodestra cresce decisamente, visto che la coalizione a guida FdI si assicura il 49,87 per cento delle preferenze alla Camera e il 50,34 per cento al Senato, assicurandosi di fatto tutti i collegi.

La coalizione di centrosinistra, in Fvg, mantiene più o meno lo stesso andamento nazionale (con una percentuale di poco inferiore al 26 per cento in entrambe le camere) ed è il MoVimento 5 Stelle a far registrare un crollo verticale, assestandosi a poco più del 7 per cento, superato anche dalla coalizione Azione e Italia Viva. Tra le altre forze, soltanto ItalExit supera lo sbarramento del 3 per cento.

Il centrodestra, dunque, si assicura tutti i collegi uninominali del Fvg: con il sistema maggioritario verranno così eletti tre deputati e un senatore. Gli altri otto parlamentari (cinque deputati e tre senatori) della circoscrizione Fvg verranno eletti con il sistema proporzionale e bisognerà ancora attendere per conoscere i loro nomi.

I candidati eletti con il sistema maggioritario in Fvg sono Luca Ciriani, già senatore, che viene nuovamente eletto al Senato con FdI; la leghista Vannia Gava, eletta nel collegio di Pordenone, anch’essa deputata uscente che negli ultimi due governi ha ricoperto l’incarico di sottosegretaria e che viene riconfermata alla Camera; a Trieste è l’altro esponente del Carroccio, Massimiliano Panizzut, a essere eletto, venendo così confermato deputato; mentre nel collegio di Udine si impone Walter Rizzetto, candidato alla Camera di FdI. Anche per quest’ultimo si tratta di una rielezione.

Di seguito, un riepilogo degli eletti all’uninominale in Fvg:
Senato: Luca Ciriani (FdI), collegio uninominale Fvg U01-Trieste. Camera: Vannia Gava (Lega), collegio uninominale Fvg U01-Pordenone; Walter Rizzetto (FdI), collegio uninominale Fvg U02-Udine; Massimiliano Panizzut (Lega), collegio uninominale Fvg U03-Trieste.
[E.R.]

Ultime notizie

Dello stesso autore