10.3 C
Gorizia
giovedì, 8 Dicembre 2022

MSC Seascape entra in flotta, consegnata ieri in Fincantieri

17.11.2022 – 10.15 – Con 339 metri di lunghezza, una capienza di oltre 5.600 ospiti e una stazza di 170.400 tonnellate, la MSC Seascape è pronta per entrare nella flotta. Con la cerimonia di ieri la divisione crociere del Gruppo MSC ha preso ufficialmente in consegna da Fincantieri la quarta costruita per il gruppo; è la nave da crociera più grande e tecnologicamente avanzata mai realizzata in Italia, con innovazioni importanti anche sotto il profilo ambientale. Ieri la consegna a Monfalcone alla presenza del vice premier e ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini, con la cerimonia in cui si sono susseguiti gli interventi del presidente della regione Massimiliano Fedriga, la sindaca di Monfalcone Anna Cisint, l’ammiraglio Nicola Carlone, comandante generale delle capitanerie di porto, Gianluigi Aponte, fondatore e chairman del Gruppo MSC, Pierfrancesco Vago, executive chairman della divisione crociere del Gruppo MSC, la madrina della nave Zoe Africa Vago, per Fincantieri il generale Claudio Graziano e Pierroberto Folgiero, Presidente e amministratore delegato, e il direttore generale della divisione navi mercantili Luigi Matarazzo, oltre a rappresentanti del team di costruzioni di MSC insieme a dirigenti e lavoratori del cantiere.

Come da antica tradizione marinara, durante la cerimonia il direttore del cantiere di Monfalcone, Cristiano Bazzara, ha consegnato al Comandante di MSC Seascape, Roberto Leotta, un’ampolla contenente l’acqua che ha toccato per la prima volta lo scafo quando la nave è stata messa in galleggiamento circa un anno fa. Da parte di tutti i presenti, il ricordo di Giuseppe Bono, venuto a mancare lo scorso 8 novembre, per 20 anni amministratore delegato di Fincantieri, a lui verrà intitolata una targa su MSC Seascape, ultimo grande progetto da lui realizzato.

Dopo il battesimo a New York a dicembre, la nave si sposterà ai Caraibi offrendo due diversi itinerari settimanali con partenza da Miami. Il primo, nei Caraibi orientali, scalando Ocean Cay Marine Reserve, Nassau (Bahamas), San Juan (Portorico) e Puerto Plata (Repubblica Dominicana). Il secondo itinerario, nei Caraibi occidentali, farà tappa a Ocean Cay Marine Reserve, Cozumel (Messico), George Town (Isole Cayman) e Ocho Rios (Giamaica).

 

[n.p]

Ultime notizie

Dello stesso autore