19.7 C
Gorizia
martedì, 16 Agosto 2022

Gorizia: “Valorizzare la zona di Montesanto per la Capitale della Cultura”

07.01.2021 – 13.24 – “Stiamo sicuramente parlando di una zona che “racconta” parti importanti della storia della nostra città e, per questo, da tempo stiamo ragionando su come valorizzarla nell’ambito della Capitale della Cultura. Anche attraverso la tutela di alberi come i gelsi, testimoni di un periodo e di un’economia rilevanti di Gorizia”. L’assessore all’ambiente Francesco del Sordi ha accolto con favore l’intervento di Legambiente “che va nella direzione intrapresa dal Comune di verificare la possibilità di tutelare alcune piante che, pur non avendo le caratteristiche di albero monumentale rivestono una grande importanza sotto l’aspetto storico ma anche di biodiversità nel contesto naturalistico in cui sono inseriti. Quindi stiamo approfondendo questo aspetto e abbiamo, peraltro, parlato con i vertici di Irisacqua e del Consorzio di bonifica affinché prestino particolare attenzione durante i lavori. Va anche detto, però, che questi alberi, come altri (ad esempio i ciliegi con le famose le ciliegie goriziane) che producevano frutti di pregio addirittura esportati in altri paesi europei e di cui sono rimasti alcuni esemplari, dimorano tutti in aree private su cui il Comune non ha potere di intervento se non in presenza di norme precise di tutela. Peraltro, alcune di queste proprietà sono praticamente abbandonate e abbiamo dovuto sanzionare i proprietari per il degrado che si era creato. In ogni caso, l’area è sicuramente sotto l’attenzione del Comune considerando la presenza anche di Villa de Nordis che , grazie alla contessa Lyduska è riemersa dal passato. Tornando ai gelsi non possiamo certo dimenticare la tradizione dell’allevamento dei bachi e della lavorazione della seta a Gorizia, che si praticava già nel Quattrocento ed ebbe un ruolo fondamentale per l’economia del periodo. Insomma – conclude Del Sordi- si tratta di un “pezzo” importante della nostra storia che il Comune ha assolutamente intenzione di riportare alla luce e far conoscere”.

c.s

Ultime notizie

Dello stesso autore