Il Governatore ha rimarcato inoltre che, il parametro utilizzato, è quello “che abbiamo abolito per il calcolo delle nuove zone in Italia, cioè l’incidenza dei contagi su 100 mila abitanti, è sbagliato perché penalizza i territori che fanno più tamponi“.
“Noi siamo la regione che in proporzione fa più tamponi molecolari, quelli più affidabili secondo i nostri esperti e quindi è chiaro che più tamponi si fanno più positivi si trovano e quindi l’incidenza è maggiore. Ma noi dobbiamo premiare chi fa un forte lavoro di ricerca del positivo, non andare a penalizzarlo. In teoria se uno non fa tamponi non ha nessuna incidenza e quindi può girare felicemente e liberamente in tutta Europa” conclude Fedriga.

[c.c]