26.1 C
Gorizia
giovedì, 11 Agosto 2022

Monfalcone, rimossa granata bellica nell’area portuale

27.05.21-07.00- Nei giorni scorsi il personale della Guardia Costiera assieme ai militari del Cetli e al personale del III Reggimento Genio Guastatori di Udine hanno rimosso una granata bellica ritrovata nell‘area portuale di Monfalcone. La granata era presumibilmente a caricamento speciale, ciò vuol dire che poteva contenere aggressivi chimici e proprio per questo motivo solamente il Cetli può rimuovere tali ordigni. Tali residuati bellici possono essere ancora rinvenuti nel Mar Adriatico,  e, dopo anni, in particolare la iprite (gas mostarda) -riconoscibile dal caratteristico odore d’aglio e dal colore brunastro- può ancora sviluppare esalazioni molto nocive, se non letali, anche se si presenta allo stato solido.

Se si dovesse entrare in contatto con sostanze provenienti da residuato è indispensabile rivolgersi alle strutture sanitarie, indipendentemente dalla presenza di sintomi o conseguenze.

La Capitaneria di Porto ci tiene a ricordare che, in caso di avvistamento in mare di un oggetto che possa apparire come un residuato bellico, non bisogna toccarlo, né provare a spostarlo. Inoltre va contattata subito la Guardia Costiera.

m.p.

Ultime notizie

Dello stesso autore